HEIAN SANDAN


Il suo significato :

Come gli altri Kata della serie Heian, anche il Yondan appartiene allo stile Shorin, caratterizzato da movimenti veloci e spostamenti lunghi e armoniosi.
Essi ricordano il periodo feudale giapponese compreso tra il 794 e il 1196 d.C. L'origine di questo kata viene fatta risalire a un M cinese, ma fu modificato e introdotto nelle scuole all'inizio del secolo scorso dal M Yasuzune Itosu.

  1. Saluto
  2. Yoi in Hachiji-dachi
  3. Ruotare di 90° verso sinistra in Kokutsu-dachi sinistro abbinando Uchi-uke sinistro (il pugno destro in Hikite)
  4. Richiamare il piede destro vicino al sinistro per portarsi in Heisoku-dachi e parare sul posto con gedan Barai sinistro e Chudan Uchi-uke destro
  5. Mantenendo la posizione, invertire la parata con gedan Barai destro e Uchi-uke sinistro
  6. Ruotare di 180° in senso antiorario portandosi in Kokutsu-dachi e Uchi-uke destro. (il pugno destro in Hikite)
  7. Richiamare il piede sinistro vicino al destro per portarsi in Heisoku-dachi e parare sul posto con gedan Barai destro e Chudan Uchi-uke sinistro
  8. Mantenendo la posizione, invertire la parata con gedan Barai sinistro e Uchi-uke destro
  9. Ruotando di 90° verso sinistra, portarsi in Kokutsu-dachi sinistro Morote uke
  10. Avanzare in Zenkutsu-dachi Nukite destro. La mano sinistra, dopo aver eseguito Arae-uke, si posiziona sotto il gomito destro.
  11. Ruotare la mano in senso orario (kaiten) per liberarsi da una ipotetica presa. Contemporaneamente, facendo perno sul piede destro, avanzare ruotando di 180° per portarsi in Kiba-dachi e colpire con Tettsui-uchi sinistro.
  12. Avanzare Oi-tzuki destro in Zenkutsu-dachi (KIAI)
  13. Facendo perno sul piede destro, avanzare ruotando di 180° per portarsi in Heisoku-dachi mentre le mani, con un ampio movimento circolare, si posizionano con le prime due nocche (kentos) sui fianchi
  14. Parare con Mika-tzuki-geri destro e avanzando scendere (colpendo con fumikomi destro) in Kiba dachi. Nel momento in cui il piede tocca terra, parare con Empi-uke destro (porre attenzione a non flettere il busto in avanti) e contrattaccare con Uraken-uchi destro
  15. Parare con Mika-tzuki-geri sinstro e avanzando scendere (colpendo con fumikomi sinstro) in Kiba dachi. Nel momento in cui il piede tocca terra, parare con Empi-uke sinstro (porre attenzione a non flettere il busto in avanti) e contrattaccare con Uraken-uchi sinstro
  16. Parare con Mika-tzuki-geri destro e avanzando scendere (colpendo con fumikomi destro) in Kiba dachi. Nel momento in cui il piede tocca terra, parare con Empi-uke destro (porre attenzione a non flettere il busto in avanti) e contrattaccare con Uraken-uchi destro
  17. Mantenendo la posizione, parare con Tate-shuto-uke destro sul lato corrispondente
  18. Avanzare in Oi-tzuki sinistro (KIAI)
  19. Tenendo il braccio fermo spostare il piede destro per portarsi in Kiba-dachi
  20. Facendo perno sul piede destro, ruotare di 180° in senso antiorario per colpire con Jodan Mawashi-tsuki destro e Chudan Ushiro-empi sinistro in kiba dachi
  21. Spostare il piede destro, in tsuriashi e colpire con Jodan Mawashi-tsuki sinistro e Chudan Ushiro-empi destro in kiba dachi
  22. Spostare il piede destro in Hachiji-dachi (a differenza degli altri Heian, nel Sandan il piede destro si ferma subito nella posizione finale senza avvicinarsi al sinistro). Yoi
  23. Saluto