JION


Questo kata il cui significato il suono del tempio (in onore di un monaco cinese in visita a Okinawa) oppure saluto al sole, fu trasformato (insieme a Jiin) dalla forma Tomari-Te alla forma Shuri-Te dal M° Itotsu intorno al 1870.

  1. Saluto
  2. Yoi in Hachiji-dachi
  3. Yoi in Hachiji-dachi
  4. Saluto